top of page

VPN o Proxy: Svelato il Mistero della Privacy Online

VPN e Proxy: Qual è la Differenza? VPN e proxy permettono di modificare la percezione del tuo traffico web dal mondo esterno, ma sono tecnologie fondamentalmente diverse. Ti spieghiamo quale è più adatta per te.



I VPN dominano la conversazione sulla privacy, ma esiste una tecnologia simile che non ha ricevuto la stessa attenzione: l'umile proxy. Abbiamo chiesto a esperti di due principali fornitori VPN qual è la differenza e se hai bisogno di uno, entrambi o nessuno. Certo, entrambe le aziende hanno interesse a promuovere i servizi VPN, ma rimangono esperti nel funzionamento dei prodotti per la privacy. Inoltre, la maggior parte dei servizi VPN offre proxy sotto forma di estensioni del browser con il loro servizio VPN.


Cercando "miglior proxy", troverai una categoria di prodotti che non sono quelli di cui stiamo parlando qui. Molte aziende pubblicizzano l'accesso alle loro reti proxy e vasti bacini di indirizzi IP disponibili, molto più di quanto un consumatore medio necessiti. Pubblicizzano la loro utilità nel web scraping e nella gestione di numerosi account sui social media, il che sembra più che poco chiaro. Non abbiamo recensito queste aziende, ma siamo certi che non siano una buona scelta per i consumatori che cercano di migliorare la loro privacy online (o anche di spoofare la loro posizione per lo streaming video).


Cos'è un Proxy? (Suggerimento: Non è un VPN)


Allora, cosa intendiamo quando confrontiamo VPN e proxy? I proxy sono come cugini dei VPN. Come un VPN, un proxy reindirizza il tuo traffico web per farlo sembrare come se provenisse da un altro luogo, nascondendo il tuo vero indirizzo IP nel processo. Kiril Mikulskij, responsabile del team di ingegneria di rete di NordVPN, ha spiegato che i proxy funzionano "trasportando il tuo traffico tra la tua macchina client e un server proxy, incapsulandolo in qualche tipo di intestazione esterna." Come un VPN, un proxy invia il tuo traffico web al server proxy, che, ha detto Mikulskij, lo rispedisce su internet.


Un VPN, ha detto Mikulskij, aggiunge strati a questo processo di base. "Un VPN funziona in modo molto simile ma oltre all'incapsulamento, aggiungiamo la crittografia per impostazione predefinita e ci assicuriamo che i pacchetti siano autenticati."

Con un VPN, puoi essere ragionevolmente sicuro che tutto il tuo traffico web sia crittografato, ma non è sempre così con i proxy. Laurent Fasnacht, che guida la R&D di Proton VPN, ha spiegato che i proxy che usano protocolli SOCKS e HTTP non criptano il traffico degli utenti. I proxy SSL o HTTPS, ma non i proxy HTTP che inoltrano a HTTPS, criptano il traffico degli utenti.


"Consiglierei vivamente di non utilizzare proxy non criptati, poiché non offrono alcuna protezione", ha detto Fasnacht. "Oggi, la crittografia dovrebbe essere la norma per qualsiasi servizio. Non c'è assolutamente alcuna scusa per non usarla." Un'altra differenza chiave è come vengono effettuate le connessioni. "Con il server VPN, è una sorta di tunnel che rimarrà lì," ha detto Fasnacht. Le connessioni VPN sono solitamente gestite a livello di sistema operativo e si applicano a tutto il traffico web dalla tua macchina. "Ogni volta che il tuo computer vuole inviare del traffico, passa attraverso il tunnel [VPN]."


Un proxy è diverso. Mikulskij ha spiegato che ogni applicazione richiede la propria connessione proxy. In termini pratici, la connessione proxy per gestire il traffico del tuo browser non funzionerà per un'altra applicazione sulla tua macchina. Questo lascia molte opportunità per il traffico web di uscire dalla tua macchina al di fuori della connessione proxy.


Hai Bisogno di un Proxy?


Assicurati di entrare in empatia con i tuoi lettori. Metti in evidenza le loro frustrazioni e poi spiega in che modo un determinato prodotto potrebbe aiutarli (o meno). È importante individuare i problemi più comuni e scoprire se il prodotto è in grado di risolverli.


Se stai mettendo a confronto diversi prodotti, prova a includere un grafico o una tabella in cui riportare somiglianze e differenze in modo chiaro. Per i lettori sarà più facile scegliere l'opzione che fa per loro.


Non tutti hanno accesso al prodotto che stai descrivendo, per diversi motivi. È bene inserire una serie di alternative tra cui poter scegliere.


Fasnacht ha detto che mentre i VPN criptano tutto il traffico dalla tua macchina, spesso richiedono permessi di livello superiore per farlo. Un proxy, tuttavia, può essere configurato senza alcun permesso speciale. Ci sono diversi siti sul web che funzionano come proxy, dove digiti un URL e navighi nel sito di destinazione attraverso il sito proxy nel tuo browser.


Potresti ricordarli da una gioventù spericolata trascorsa cercando di eludere le restrizioni sulla connessione internet della tua scuola superiore.

Mikulskij ha notato allo stesso modo che se ti interessa solo sbloccare siti web, cambiare il tuo indirizzo IP pubblico o far sembrare il tuo traffico come se provenisse da un altro luogo, puoi farlo rapidamente e facilmente con un proxy.


Ha sottolineato che molti VPN offrono molti server in diverse località, oltre a strumenti di privacy aggiuntivi che li rendono potenzialmente più attraenti.


Fasnacht e Mikulskij hanno anche concordato che non ha senso usare un VPN e un proxy contemporaneamente. Instradare il traffico web attraverso un VPN da solo ridurrà sempre la velocità e le prestazioni, e aggiungere lo strato aggiuntivo di complessità di un proxy lo rende una ricetta per cattive prestazioni.

63 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page