top of page

Navigazione Fantasma: La Guida Definitiva per Diventare Invisibili sul Web

Per esplorare il web in modo anonimo, evitando di lasciare segni della propria attività sia sul computer che sui siti visitati, è fondamentale adottare strategie che mascherino la nostra identità digitale, la nostra ubicazione e le nostre tracce online.


Nell'era digitale attuale, risultare invisibili sul web è una sfida complessa. Ogni sito visitato tende a raccogliere informazioni tramite tracciatori. Questi non solo registrano la visita, indicando il paese di origine e le specifiche del dispositivo utilizzato, ma monitorano anche le preferenze personali, analizzando la cronologia di navigazione e le interazioni sul sito, come avviene con motori di ricerca come Google e piattaforme social come Facebook.


Durante la navigazione online, esiste inoltre il rischio che la nostra connessione possa essere intercettata, rivelando i siti che visitiamo e le informazioni che condividiamo su internet.


In questa guida approfondita, esploreremo varie tecniche per navigare anonimamente su Internet. Queste tecniche, applicate in modo stratificato, partono da soluzioni semplici fino a quelle più complesse, incrementando progressivamente la sicurezza e la privacy durante la navigazione. Non è necessario implementare tutte le tecniche, ma l'adozione completa garantirà una privacy senza precedenti.


Modalità Incognito


Questo è il metodo base per non lasciare tracce sul computer in uso. Inclusa in tutti i principali browser, questa funzione impedisce il salvataggio della cronologia delle visite, dei cookie e dei dati relativi alle ricerche. Mozilla Firefox è il browser consigliato per una navigazione in incognito ottimale, data la sua enfasi sulla privacy.


Suggerimento 2 - Offri maggiori dettagli


I suggerimenti centrali devono approfondire l'argomento. Prova a mantenerli brevi e pertinenti. Ad esempio, se stai dando suggerimenti su come creare un blog, puoi scrivere qualcosa del tipo: "Decidi con che frequenza vuoi pubblicare. Cerca di essere realista. Pensi di poterlo fare due volte al mese? Prova piuttosto a farlo una volta al mese e mantenere l'impegno."


"Decidi con che frequenza vuoi pubblicare. Cerca di essere realista. Pensi di poterlo fare due volte al mese? Prova piuttosto a farlo una volta al mese e mantenere l'impegno."

Rete Tor


Per una navigazione ulteriormente anonima, si può ricorrere alla rete Tor, un network privato che offre accesso anonimo e cifrato. Tor opera come una VPN senza un'entità centrale, sostenuta dagli stessi utenti. Consente l'accesso a siti web senza rivelare l'IP o le pagine visitate, ma con velocità di connessione limitate.


VPN (Virtual Private Network)


Per una connessione veramente privata e veloce, l'ideale è l'uso di una VPN. Questa tecnologia cripta la connessione del PC, rendendola non intercettabile e consentendo una localizzazione falsificata e un indirizzo IP mascherato.


Sistema Operativo Anonimo


Anche con l'uso di modalità incognito, Tor o una VPN, il sistema operativo può raccogliere dati. Per una privacy totale, si possono utilizzare distribuzioni Linux anonime, avviabili da una chiavetta USB, che non lasciano tracce sul sistema installato.


Credenziali Fittizie


Per accedere ai siti che richiedono un account senza lasciare tracce, si possono utilizzare identità false. Questo consente di navigare e accedere a siti mantenendo la propria vera identità nascosta.


Conclusione


 Chi cerca una protezione efficace della propria privacy online dovrebbe adottare un approccio multistrato, combinando diverse tecniche per mascherare la propria identità e rendere la propria attività online irriconoscibile e non intercettabile. Questo implica l'uso di un sistema operativo Linux da chiavetta USB, l'installazione di un browser sicuro come Tor Browser, e l'aggiunta di una protezione VPN per una cifratura completa.





63 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page